Prossimi eventi

01
Ott
2016

Archeotrekking nella città di Veio

Sabato 01/10/201610:30 -12:15
8,00€
A pochi chilometri da Roma, presso il borghetto medievale di Isola Farnese sito ai margini della via Cassia, sorgono le rovine dell’illustre città di Veio: adagiata su un altopiano che domina le valli sottostanti, fu tra i principali centri dell’Etruria meridionale e fiera rivale di Roma fino al tragico assedio del 396 a.C. Osserveremo porzioni delle mura etrusche, visiteremo il celebre Santuario di Portonaccio, entreremo in due piccole tombe del periodo arcaico e vedremo alcuni resti della città romana sorta in età cesariana (strade, templi, complesso idrotermale di Campetti), godendo lungo il percorso dell’amenità del paesaggio, oggi racchiuso nell’area naturale protetta del Parco Regionale. La visita avrà inizio dal parcheggio presso le cascate della Mola (dove le acque del Fosso Piordo compiono un suggestivo salto di circa 20m).
La visita sarà condotta da un archeologo. Il percorso di circa 2 km è agevole e per lo più pianeggiante. Il biglietto d'ingresso all'area archeologica di Portonaccio è di 2 euro salvo riduzioni e gratuità (vedi dettagli).
02
Ott
2016

Le Terme di Caracalla (INGRESSO GRATUITO)

Domenica 02/10/201610:15 -12:15
7,00€
INGRESSO GRATUITO!
Edificate ai margini della via Appia, nel tratto immediatamente al di fuori dell'antica Porta Capena, le terme inaugurate dall'imperatore Caracalla nel 216 furono per quasi cento anni il più grande complesso termale della capitale e di tutto l'Impero (il primato fu superato agli inizi del IV secolo dalle Terme di Diocleziano). Depredate delle sculture, degli arredi e dei marmi di rivestimento nei secoli successivi alla caduta dello Stato romano, esse conservano oggi grande fascino per la mole e la complessa articolazione delle strutture architettoniche, ancora capaci di far rivivere al visitatore l'atmosfera gloriosa del passato. Nel percorso attraverseremo i giardini che circondavano il corpo di fabbrica principale, soffermandoci sulle maestose rampe d'accesso e sui resti delle antiche biblioteche e dello stadio per le gare atletiche che si aprono lungo il recinto esterno. Entreremo poi nella struttura centrale per osservare le palestre, il calidarium, il tepidarium e il frigidarium, per giungere infine all'enorme natatio (piscina) a cielo aperto.
La visita sarà condotta da un archeologo.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
08
Ott
2016

Egitto e Mesopotamia a Roma: il Museo Barracco (INGRESSO GRATUITO)

Sabato 08/10/201611:00 -12:15
7,00€
INGRESSO GRATUITO!
Ospitato all’interno della Farnesina ai Baullari, piccolo scrigno rinascimentale a pochi passi da piazza Navona, il grazioso museo custodisce la pregevole collezione di antichità donata dal barone Giovanni Barracco al Comune agli inizi del ‘900. Le eleganti sale offrono un quadro complessivo dell’archeologia del Mediterraneo, dall’arte egizia a quella mesopotamica e cipriota, da quella fenicia al mondo greco ed etrusco-italico fino ai mosaici asportati dalla prima Basilica di S. Pietro in Vaticano: un percorso culturale attraverso i secoli assai stimato dagli addetti ai lavori ma finora poco noto al grande pubblico che RomArte intende valorizzare.
La visita sarà condotta da un archeologo. Il biglietto d'ingresso è gratuito, il costo indicato è relativo alla visita guidata.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
09
Ott
2016

Nel cuore della Piramide! (APERTURA RISERVATA)

Domenica 09/10/201611:50 -13:00
12,00€
Monumento visitabile solo con visita guidata autorizzata
Recentemente tornata al suo antico splendore grazie ai restauri finanziati da un mecenate giapponese, la Piramide Cestia per il suo fascino enigmatico è da oltre 2000 anni uno dei simboli di Roma. Ma qual'è la sua funzione? Cosa contiene al suo interno? Gli archeologi di RomArte vi condurranno attraverso un varco all'interno della struttura per visitare la camera sotterranea e i suoi affreschi. Verrà inoltre tracciato un quadro del suo committente, Gaio Cestio, e delle ragioni storiche e culturali che portarono alla sua realizzazione in forme così peculiari.
La visita sarà condotta da un archeologo. L'ingresso nella piramide è agevole e non richiede abbigliamento particolare. Il biglietto d'ingresso è incluso nel costo indicato. La visita si svolgerà anche in caso di pioggia.
15
Ott
2016

La città fantasma di Monterano: una passeggiata tra natura e rovine

Sabato 15/10/201610:30 -12:00
7,00€
Visita priva di biglietti d'ingresso
Collocata a pochi chilometri da Roma ma sconosciuta ai più, Monterano rappresenta uno dei più suggestivi esempi di borgo fantasma in Italia. Già città etrusca, forse con il nome di Manturanum, diventò diocesi nell'alto medioevo e feudo di varie importanti famiglie romane. Nel 1799, a seguito di una disputa con gli abitanti di Tolfa, fu saccheggiata dalle truppe francesi; il fatto, unito alla persistenza della malaria nel sito, comportò il declino del borgo di Monterano e il trasferimento in massa della popolazione verso le località vicine. Il fascino suggestivo dell'antico paese, disabitato e invaso dalla vegetazione silvestre, lo ha reso un eccellente set cinematografico per decine di pellicole, tra le quali possiamo citare Ben-Hur, Brancaleone alle Crociate e Il Marchese del Grillo. Nel corso dell'affascinante passeggiata tra le rovine osserveremo i resti del Castello (poi Palazzo ducale, restaurato dal Bernini), la Chiesa e il Convento di S. Bonaventura (sempre su progetto di Bernini) e le maestose arcate del seicentesco acquedotto. Il borgo in rovina e le colline circostanti sono attualmente incluse nella Riserva Naturale di Monterano, istituita per preservarne l'importante valore storico e naturalistico.
Al termine della visita i partecipanti potranno in modo facoltativo proseguire il percorso raggiungendo le solfatare, le antiche miniere di zolfo e la cascata della Diosilla alla base della collina tramite un breve ma ripido sentiero.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione e per le informazioni su come raggiungere il sito.

> Iscriviti alla newsletter

Puoi restare aggiornato sui nostri prossimi eventi attraverso la tua casella di posta elettronica.

> Calendario eventi

Settembre   2016
L M ME G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

> Archivio eventi

> Lavora con noi

RomArte seleziona nuovi collaboratori per i propri eventi culturali. Per mantenere un elevato standard qualitativo richiediamo il possesso di:

  • laurea magistrale in archeologia, storia dell'arte o scienze del turismo;
  • comprovate capacità dialettiche anche in situazioni di stress;
  • correttezza e puntualità, elevata capacità di problem solving;
  • una buona conoscenza di almeno una lingua dell'Unione Europea in aggiunta all'italiano.

Invia il tuo CV assieme ad una lettera di motivazione al nostro indirizzo:

info@romarte.eu

Oppure contattaci su .

Solo 1 euro l'anno per diventare nostro Socio!

La partecipazione alle iniziative promosse da RomArte è vincolata, secondo la normativa vigente, al possesso della tessera associativa. Per ottenerla è necessario versare una quota associativa pari a solo 1 euro l'anno! La quota associativa annuale è valida dall'approvazione della domanda di iscrizione fino al termine dell'anno civile (31 dicembre). Dopo la sua scadenza l'iscrizione a RomArte può essere rinnovata in qualunque momento, anche a distanza di tempo dall'ultima partecipazione. I Soci potranno partecipare ai nostri eventi culturali solo se in regola con il versamento della quota associativa annuale. Il possesso della tessera associativa è necessario anche per i minori, i quali dovranno essere autorizzati ad iscriversi tramite apposito modulo firmato da chi esercita la potestà genitoriale.

Per iscriversi a RomArte e richiedere la tessera associativa è sufficiente effettuare una prenotazione (online, telefonica o via mail) ad uno dei nostri eventi culturali: il richiedente riceverà la propria tessera associativa dal nostro accompagnatore direttamente sul posto prima dell'inizio dell'evento. Il versamento della quota associativa di 1 euro a persona verrà richiesto all'atto della consegna della tessera e non verrà più richiesto per i successivi eventi fino alla conclusione dell'anno civile (31 dicembre). Al nuovo Socio sarà inoltre sottoposta la liberatoria per il trattamento dei dati personali (artt. 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003) per i soli scopi istituzionali dell'Associazione (i dati non verranno forniti a parti terze o utilizzati per scopi diversi dalla registrazione nel nostro libro Soci). Al Consiglio Direttivo di RomArte è fatta salva la facoltà di non accettare la domanda di iscrizione all'Associazione in presenza di gravi e giustificati motivi. Ciascun Socio ha inoltre il diritto di recedere in qualunque momento dalla qualifica di Socio e di richiedere la cancellazione dei propri dati dal nostro libro Soci.

Resta aggiornato sulle nostre iniziative

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi restare aggiornato sui nostri prossimi eventi attraverso la tua casella di posta elettronica.